mercoledì 2 dicembre 2015

IL RISTORANTE, IN BICICLETTA, A CASA TUA!

Il momento del pasto, si sa: è sacro. Quante volte non si vede l’ora di staccare la spina per un’oretta, allentando le cinture e dando ampia vita alle nostre papille gustative. Che sia la famigerata pausa pranzo, che tutti i lavoratori aspettano con ansia, una cena tête-à-tête o il classico pranzo in famiglia della domenica, poco importa, l’obiettivo è sempre uno: stare rilassati e godersi quella piccola pausa quotidiana. 
Ecco, è proprio qui che subentrano, stress, la non capacità a cucinare, le polpette bruciate, la pasta scotta, i brontolii in sottofondo.

Ora, proviamo immaginare una realtà diversa, le quali caratteristiche si possano concentrare su di uno smartphone e un imbarazzo di scelte. 

Questo è più o meno il concept della nuova innovativa start-up Foodora, che ha come obiettivo di portarti a casa il ristorante, il tutto in bicicletta.

Foodora appartiene al gruppo tedesco Rocket Internet, fondato a Monaco nel 2014, ora è arrivato anche in Italia, prima a Milano e poi a Torino, e la crescita di ordinazioni con un solo click, si è ampliata a macchia d’olio. 

La piattaforma online www.foodora.it, permette di prenotare con pochi click, un piatto di qualità, che verrà consegnato direttamente all’indirizzo indicato, in soli 30 minuti. 

Questa scelta è stata calibrata sul voler replicare l’esperienza del ristorante, grazie sia alla rapidità di consegna, che al packaging, molto curato, nel quale si ricevono i piatti ordinati, il tutto pagando solamente 2.90 di commissione per l’ordinazione.

I fautori che hanno voluto portare questa innovativa start-up in Italia, sono due ragazzi molto giovani, di 28 e 27 anni, Gianluca Cocco e Matteo Lentini, entrambi Co-Managing Director di Foodora. 
Il loro obiettivo ora, è quello di ampliare ancora di più il raggio di azione di questo servizio, acquisendo così, all’interno di Foodora, nuovi ristoranti, arrivando sulle tavole di un numero sempre maggiore di italiani. 

Questa start-up vuole, inoltre, proporsi come nuova opportunità di lavoro: per i ristoratori che trovano nuovi clienti, ma anche per i fattorini che consegnano i piatti a domicilio, sotto regolare contratto, ma anche per i giovani startupper che quotidianamente portano avanti questa rivoluzione digitale nel mondo del food italiano.

Non dimentichiamoci l’importanza che Foodora riserva all’impatto ambientale: le consegne vengono quasi esclusivamente effettuate in bicicletta.

Quandi, cosa si aspetta? Si scarica l’app di Foodora, gratuitamente, o si accede al sito internet www.foodora.it, si inserisce il proprio indirizzo, si passa quindi alla scelta del piatto, il pagamento può essere effettuato in modalità online, tramite PayPal o carta di credito e poi si aspetta all’incirca una trentina di minuti per poter gustare il piatto prescelto.




  

Nessun commento:

Posta un commento